Piaget

SVILUPPO INTELLETTIVO SECONDO PIAGET
PERIODO DELL’INTELLIGENZA SENSO-MOTORIA (da 0 a 2 anni)

Questo è il periodo, che generalmente dura fino a due anni, in cui il bambino acquisisce informazioni attraverso le vie sensoriali e le elabora interiormente in schemi di comportamento. Durante il periodo senso-motorio il bambino comincia ad usare il linguaggio.

1° Stadio (1°mese): stadio delle operazioni senso-motorie/curiosità orientamento (riflessi innati e rispettivo affinamento).

2° Stadio (2-4 mesi): stadio delle operazioni senso-motorie (coordinazione tra più riflessi).

3° Stadio (4-8 mesi): stadio delle operazioni senso-motorie (ricerca intenzionale).

4° Stadio (8-11 mesi): stadio delle operazioni senso-motorie (preordina alcuni mezzi per un fine).

5° Stadio (11-18 mesi): stadio delle operazioni senso-motorie (sperimentazione attiva della realtà).

6° Stadio (18-24 mesi): stadio delle operazioni senso-motorie (pensa ad oggetti non presenti e subordina ad essi il comportamento).

PERIODO DELL’INTELLIGENZA RAPPRESENTATIVA, A LIVELLO DEL PENSIERO CONCRETO (da 2 a 11 anni – Gioco-imitazione-linguaggio)

Stadio del pensiero preconcettuale ( 24-48 mesi).

In questo periodo che dura, nella maggior parte dei bambini, fino all’età di quattro anni, le nozioni sono molto instabili e momentanee. Es: Il bambino non è ancora sicuro del fatto che, per esempio, il sole che vede oggi sia lo stesso sole che ha visto ieri. Non è sicuro che l’acqua versata da un bicchiere in un altro resti assolutamente ed esattamente la stessa. Alcune di queste incertezze perdurano nel periodo successivo.

Stadio del pensiero intuitivo, pre-operatorio ( 4-7 anni).

Questo periodo si prolunga, per la maggior parte dei bambini, negli anni della scuola materna e, molto spesso, nel primo ciclo di scuola elementare, ed è quello in cui si formano molti concetti fondamentali.

Stadio del pensiero operatorio concreto ( 8-11 anni classificazione, seriazione, numerazione).

Questo periodo generalmente dura per tutta la scuola elementare ed il primo e secondo anno di scuola media. Il punto chiave è che il bambino ha generalmente formato concetti di classificazione molto semplici, di seriazione, di numero, di lunghezza, di area, ecc. e comincia a formare i concetti di peso e, in seguito, di volume.

PERIODO DELL’INTELLIGENZA RAPPRESENTATIVA, a livello del pensiero verbale e ipotetico-deduttivo ( 12 anni e oltre)

Stadio del pensiero operatorio formale.

E’Il periodo in cui la maggior parte di noi conquista il ragionamento astratto: acquista la capacità di fare ipotesi, di formulare fatti sull’improbabile e perfino sull’impossibile